Senza categoria

Come si svuota un aspirabriciole? Modalità, da modello a modello

Per svuotare un aspirabriciole non c’è una sola modalità. La maggior parte degli aspirabriciole sfrutta un contenitore senza sacchetto, più pratico e facile da svuotare. Diversamente, i sacchi in plastica disperdono polvere nell’aria quando si rimuovono. Anche le modalità di svuotamento variano da modello a modello e possono fare la differenza anche nella scelta dell’apparecchio. Il meccanismo più semplice ed efficace resta quello del rilascio a pulsante. Non bisogna rimuovere il contenitore, ma basta un clic per svuotare il serbatoio, si apre il fondo e lo sporco esce senza disperdersi. In alternativa, si possono scegliere aspirabriciole che si svuotano con il sistema a sganciamento. Andiamo a sbirciare fra i top di gamma, dove primeggiano i prodotti Shark, andando a scovarne pregi e difetti. I primi prevalgono sui secondi, cerchiamo di capire perché. In verità, questi apparecchi sono dei veri ‘sgobboni’, lavorano sodo e sono fra i più longevi e resistenti fra quelli reperibili in commercio.

Anche dal punto di vista ergonomico non sono secondi a nessuno, grazie a una presa comoda offerta da una pratica maniglia e con un ugello il cui beccuccio s’infila anche nei punti più scomodi per ripulire a fondo ogni superficie, anche la più ostica e irregolare. Altro vantaggio il peso ‘piuma’ che rende ancora più agile il lavoro nel maneggiare lo strumento in modo fluido e leggero. Funzionale il rilascio dello sporco attraverso il ribaltamento del contenitore con un solo clic, un metodo comune ad altri modelli, ma in questo caso con una marcia in più. Il serbatoio, infatti, si ribalta versando la sporcizia in modo mirato e senza ‘sbavature’, in modo semplice e lineare. Il contenitore di questi modelli contiene l’equivalente di una tazza di briciole, è facile da pulire e il filtro può essere anche lavato in lavatrice.

Per essere un elettrodomestico così piccolo e compatto l’aspirabriciole di casa Shark sfodera una potenza insospettabile, che ottimizza anche l’efficienza del suo potere aspirante. Sul piano del rapporto taglia/potenza siamo di fronte a un modello imbattibile in termini di prestazioni. Spostandoci sul versante difetti, ce n’è uno che salta subito all’orecchio ed è la rumorosità, a dire il vero eccessiva, di questi piccoli ‘caterpillar’ del pulito.