Senza categoria

Condizionatori, perché è importante la certificazione Eurovent

Che differenza c’è tra un condizionatore e un condizionatore certificato Eurovent? Scopriamolo insieme. Eurovent è un ente certificatore a garanzia di sicurezza e qualità del prodotto, si tratta di una certificazione opzionale, che però dà una marcia in più al prodotto e rassicura l’utente in grado di testare la bontà del condizionatore sulla base dei test eseguiti dal certificatore. Ma cos’è, di preciso, la certificazione Eurovent e in che consiste? Eurovent Certification è un ente che certifica i livelli funzionali e qualitativi degli apparecchi di climatizzazione in base alle vigenti normative comunitarie. Oggetto della suddetta certificazione, che ribadiamo essere volontaria, è una sorta di carta di identità dei dispositivi di condizionamento e refrigerazione, le cui specifiche tecniche rilasciate dai produttori vengono preventivamente testate per rafforzare la fiducia dei consumatori.

In pratica Eurovent conferma (o smaschera) l’affidabilità del prodotto attestandone la veridicità, o meno, dei parametri tecnici dichiarati. Una sorta di ‘radiografia’ del prodotto a tutela del consumatore. Tale certificazione copre un anno e, qualora l’articolo non rispondesse alle caratteristiche dichiarate dalla casa madre, l’azienda dovrà risponderne o, comunque, sarà tenuta a intervenire per variare i parametri non rispondenti al vero. Ciò spiega le conseguenze selettive nel sottoporre i condizionatori al vaglio di Eurovent, dalla cui analisi usciranno solo prodotti qualitativamente testati. Eurovent agisce con l’obiettivo di ‘fotografare’ la qualità dei condizionatori, chiamati ad aumentare il comfort nelle nostre case, attraverso controlli tecnici e di sicurezza che contribuiscono a formulare valutazioni oggettive sulla valenza del prodotto.

E’ ovvio che i condizionatori in possesso di questa certificazione hanno una marcia in più rispetto a quelli non certificati e sono, per così dire, più raccomandabili di altri che, invece, non ne dispongono. Per scoprirlo basterà sfogliare i cataloghi dei produttori e controllare se sulle pagine è presente il logo Eurovent, a riprova che quei condizionatori sono passati sotto la lente dell’ente certificatore. In alternativa, qualora si dovesse controllare il modello ‘de visu’, basterà guardare sullo split per verificare la presenza, o meno, del logo dell’ente certificatore. Come ultima istanza, si può anche controllare il sito di Eurovent, dal quale si potrà dedurre, mediante la compilazione dell’apposito modulo, se quel prodotto è stato sottoposto ai controlli tecnici dell’ente.